Ciao a tutti!

Oggi voglio fare un po’ di chiarezza sui correttori perché mi rendo conto che c’è un po’ di confusione che circola in giro, ahimè, anche tra nei centri estetici che rivendono prodotti. Ad un’amica che ha delle macchie solari sul viso è stato consigliato il correttore illuminante di Hd di Make Up For Ever. Utilizzandolo le macchie solari invece di attenuarle, semplicemente cambiano colore, diventanto grigie e risultano persino più visibili. Questo vale per tutte le discromie che abbiamo sulla nostra pelle. Nei, lentiggini, macchie solari, angiomi, occhiaie…

In queste situazioni ci vengono in aiuto quelli che si chiamano correttori correttivi (sembra un gioco di parole), ovvero quelli colorati.

Partiamo dal principio. La ruota cromatica la conosciamo tutti fin dai tempi delle scuole e la regola da utilizzare nel make up per correggere le discromie è quella complementare, ovvero scegliere i colori che stanno agli opposti della ruota. Mi spiego meglio, i colori complementari se accostati vengono messi in risalto, se sovrapposti si annullano creando una colorazione simile al colore della pelle.

Ruota Cromatica

Vi faccio degli esempi pratici:

Correttore Verde

Il correttore verde è utile per correggere i rossori. Brufoli, angiomi, macchie rosse, voglie. Il correttore di nuova generazione è un color pistacchio e non più verde menta, più facile da mimetizzare.

Correttore Giallo o Banana

E’ un correttore utilizzato per correggere le occhiaie molto scure, violacee.

Correttore Arancio

Utilizzato per correggere occhiaie bluastre o grigiastre. I nuovi correttori tendono al color salmone, più chiaro o più scuro a seconda del colore di base della vostra pelle.

Correttore Viola

Serve a dare luce, illuminare le parti più spente e meno salubri del viso.

Come si utilizzano i correttori colorati

I colori vanno utilizzati in quantità ridottissime, per coprire soltanto la parte interessata, con l’aiuto di un pennello di precisione o su una parte più estesa si può anche utilizzare le dita picchiettando un leggerissimo strato di prodotto senza strofinare. Prodotti professionali come Mac o Make Up For Ever contengono un’altissima percentuale di pigmento puro e ne basterà veramente un velo per correggere la discromia, altrimenti tenderà a riaffiorare il colore durante la giornata.

Una volta applicato il correttore dovete sempre utilizzare un fondotinta, per uniformare il colore dell’incarnato. Ovviamente la regola è sempre la stessa, non strofinare il prodotto ma picchiettarlo, altrimenti poterete via il prodotto applicato il precedenza. Meglio evitare dita o pennelli, e procedere con l’applicazione picchiettando con una spugnetta.

E’ arrivato il momento dei saluti. Spero che l’articolo ti sia piaciuto. Puoi lasciarmi un “mi piace”, un commento in fondo alla pagina e puoi condividerlo sui tuoi social. Per non perderti nessun nuovo articolo iscriviti inserendo la tua mail qua sotto =) Niente spam! Ti arriverà una semplice mail con il nuovo articolo appena uscito. BACIIIIIII

Seguimi anche su Instagram, Facebook, Pinterest e 21Buttons

Annunci